UN GIORNO IN FRANTOIO GENTILI TRA ESPERIENZA E TRADIZIONE

La mattina inizia presto al Frantoio Gentili, mentre la sera sembra non arrivare mai! Con queste parole Romolo Gentili, ultimo discendente di una famiglia che da 5 generazioni coltiva e produce olio, ci accoglie nel suo frantoio di Farnese (VT), nell’alta Tuscia Laziale. In questi giorni è affascinante vivere il frantoio, dove i ritmi sono frenetici e la spremitura delle olive lascia nell’aria un persistente odore di frutto fresco, unico ed inconfondibile che si riconosce a distanza.

olio6
Mezzi meccanici

Proprio per il suo fascino che sa di tradizione e di qualità, stanno aumentando le esperienze da vivere nel frantoio, non più frequentato solo da olivicoltori che aspettano la frangitura del proprio olio, ma anche da veri e propri tour di appassionati, visitatori interessati a conoscere una delle diverse filiere d’eccellenza sul nostro territorio. A volte sono attenti estimatori dell’oro verde, altre volte sono semplici curiosi che vanno in cerca di esperienze nuove ed esclusive, da vivere per un giorno o in poche ore. E pensare che fino a qualche decennio fa, il giorno della frangitura veniva trascorso da molti produttori proprio nel frantoio, in attesa del proprio turno di spremitura. Ci potevano volere alcune ore oppure una giornata intera, a seconda della stagione, del giorno scelto e del numero di produttori che si trovavano davanti, perché in passato le olive si portavano tutti a fine raccolta. Attesa, lunga o meno che fosse, solitamente allietata da banchetti e convivio, a base di formaggio, prosciutto e vino che ognuno portava e che coinvolgeva un po’ tutti, grandi e piccini, per confrontarsi sul raccolto, raccontare storie divertenti e azzardare previsioni sul risultato della frangitura.

olio biologico 905x
Olio nuovo

Questa pratica si è tramandata, anche se in modo diverso, così i vari visitatori che in questo periodo (in giorni dedicati) entrano nei diversi frantoi d’Italia, solitamente vengono accolti con degustazioni di olio nuovo, bruschette e prodotti tipici, particolarmente apprezzati soprattutto dagli stranieri. Prima di conoscere il frantoio e tutti i diversi processi di lavorazione però, come ricorda Romolo, è fondamentale che i visitatori possano ricostruire l’intera filiera produttiva dell’olio Extravergine di oliva, per avere una maggiore consapevolezza sull’argomento una volta usciti dal frantoio.

Olivi estate
Oliveto Gentili

Sono infatti diverse e delicate le fasi produttive dell’extravergine che, dall’albero alla tavola, nell’azienda Gentili passano per la raccolta manuale delle olive, lo stoccaggio in cassetta (massimo 24 ore) fino alla frangitura e successivo imbottigliamento.

Il processo di frangitura nel Frantoio Gentili

olive
Raccolta a mano

avviene con mezzi meccanici all’avanguardia (spremitura mista: martelletto e coltelli) e monitorati sulla temperatura, che non deve superare i 26° gradi (bassa temperatura), per garantire al prodotto finale tutte le proprietà nutraceutiche inalterate, la giusta intensità del colore, i profumi fruttati ed il sapore persistente. Sono queste le principali caratteristiche della cultivar più rappresentativa del territorio, la Caninese, base prediletta anche di ogni produzione di olio Gentili. Sono infatti 4 le varietà di olio extravergine di oliva prodotte da Gentili: 2 monocultivar (monovarietale) con un 100% di Caninese, che sono il Verdone ed il Biologico e 2 blend (mix di più varietà) che sono la Caninese DOP ed il Fruttato.

gruppo3
4 varietà di olio

A riguardo Romolo ricorda che si è già chiusa nel mese di ottobre la produzione del Verdone, mentre in questi giorni è uscito il Fruttato, dalle marcate note amare e dal profumo intenso. Tutti oli che è possibile degustare appena franti in Azienda. Una volta seguito l’intero processo di lavorazione del prodotto, dall’oliveto fino all’imbottigliamento finale, degustati gli oli prodotti, non resta che dare una sbirciatina alla vetrina degli altri prodotti tipici Gentili, che si trova sotto i diversi attestati, premi e riconoscimenti ottenuti negli anni con il proprio olio. Solo quest’anno sono arrivati due prestigiosi riconoscimenti che hanno premiato la qualità di alcune produzioni e la svolta green data al packaging, interamente removibile e differenziabile. Vivere il frantoio e assistere ai vari passaggi di lavorazione delle olive, oltre ad avvicinare il consumatore al produttore e venditore finale, sensibilizza il consumatore sul prodotto olio extravergine di oliva e lo trasporta in un viaggio che profuma di tradizione, convivio e olio, soprattutto.

Olives and olive oil
Bruschette di olio nuovo
Translate »